Estemporanea di pittura

VACANZE IN CALABRIA FALERNA
I BRIGANTI DEL MANCUSO
LO SCARABEO
REGOLAMENTO
SECONDO CONCORSO di PITTURA ESTEMPORANEA SCORCI SU TELA – FALERNA

1. La manifestazione si propone di valorizzare e promuovere sia l’arte pittorica sia il contesto storico, architettonico e paesaggistico cittadino, ospitando un concorso di pittura estemporanea all’aperto, seguito dalla presentazione delle opere realizzate e concluso da una cerimonia di premiazione.

2. La partecipazione al concorso non ha nessun costo di iscrizione, ed è aperta a tutti gli artisti, italiani e stranieri, che abbiano compiuto almeno il quindicesimo anno di età.
3. L’iscrizione si perfeziona con l’invio della scheda di partecipazione, da effettuare entro e non oltre il 10 agosto 2022, con mail al seguente indirizzo: tommaso88040@hotmail.com.
4. Saranno accettate un massimo di 20 iscrizioni. L’organizzazione potrà ammettere altri due partecipanti da inserire come riserve. Gli ammessi al concorso saranno contattati entro il 13 agosto 2022. L’iscrizione implica l’accettazione incondizionata di tutte le norme contenute nel presente Regolamento.

5. L’estemporanea si terrà sabato 20 agosto a partire dalle ore 9,00.

6. Il tema sono i luoghi caratteristici della città di Falerna Centro Capoluogo.

7. Ogni artista potrà partecipare con una sola opera, da realizzare in olio su tela senza specifiche limitazioni per le tecniche pittoriche utilizzate. La misura della tela sarà di cm 70 X 50.

8. Il termine ultimo per la consegna delle opere è previsto per le ore 19,00, presso piazza G. Marconi a Falerna.

9. A ciascun partecipante sarà richiesto di realizzare la propria opera rappresentando alcuni luoghi più suggestivi delle vie cittadine, escluso Via Roma.
Le postazioni saranno scelte liberamente dai concorrenti.

10. Le opere dovranno essere realizzate sul posto esclusivamente su supporti vidimati dagli organizzatori tramite timbratura e assegnazione di un numero progressivo.

11 .La vidimazione dei supporti avverranno dalle ore 9 alle ore 10, presso i locali dell’Associazione Lo Scarabeo, Via Roma, antistante la Chiesa di San Tommaso.

12. I partecipanti dovranno essere muniti di tutti i mezzi necessari per l’esecuzione dell’opera, compresa tela, colori, cavalletto, sedia o sgabello, eventuale ombrellone o altri dispositivi per ripararsi da eventi atmosferici.

13 . Le tele dovranno essere dotate di relativa attaccaglia.

14. Durante la giornata una commissione incaricata dall’organizzazione eseguirà control- li, presso le postazioni di lavoro degli artisti, sul rispetto del presente regolamento.

15. Le opere dovranno essere firmate sul retro, la firma nella parte anteriore dovrà essere posta dopo che i giudici avranno emesso i propri giudizi. Sul retro dell’opera sarà indicato il nome della via di cui allo scorcio riprodotto.

16. La premiazione si terrà in Piazza G. Marconi alle ore 20,30.

17. Le opere saranno giudicate da apposita Giuria di esperti, il cui operato è inappellabile e insindacabile. I nomi dei giurati saranno resi noti durante la premiazione. Ad ogni autore sarà consegnato un attestato di partecipazione. Alle migliori opere selezionate saranno assegnati i seguenti premi:
1° PREMIO: 200,00 Euro, targa e un cesto di prodotti locali; 2° e 3° PREMIO: targa e un cesto di prodotti locali.

19. Non sono previsti premi ex aequo. A tutti i concorrenti sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

20. Tutte le opere realizzate rimarranno di proprietà delle Associazioni organizzatrici. Per le stesse sarà riconosciuto un rimborso spese pari a € 30,00. I diritti d’autore rimarranno di proprietà degli autori.

21. I partecipanti sono responsabili della custodia e della sorveglianza delle loro opere. Sollevano altresì gli organizzatori da ogni responsabilità per eventuali danneggiamenti, furti e incendi delle opere, per tutta la durata della manifestazione e fino alla consegna delle opere agli organizzatori.

22 .Tutti i concorrenti si impegnano a non pretendere, per la loro partecipazione, alcun compenso economico, che non sia stato assegnato dalla Giuria come parte dei premi offerti.

23 . L’Organizzazione si riserva il diritto di utilizzare le opere e i dati dei loro autori per eventuali pubblicazioni su riviste, giornali, siti web, manifesti, trasmissioni televisive o proie- zioni cinematografiche. Eventuali compensi derivanti dalle pubblicazioni saranno di competenza degli autori. In caso di vendita dei lavori, gli introiti spetteranno agli organizzatori. Comunque le opere, pur se vendute, rimarranno nella disponibilità degli organizzatori che le esporranno al pubblico fino al due ottobre 2022. Il due ottobre 2022, festività della Madonna del Rosario, le opere saranno esposte in piazza.
I concorrenti si impegnano a non pretendere il riconoscimento di alcun diritto per l’eventu-
ale pubblicazione sulle piattaforme sopraindicate. Qualora le pubblicazioni avvenissero a pagamento, lo stesso sarà di competenza degli autori.

24. Nel corso dell’estemporanea, durante l’esposizione delle opere e in occasione della premiazione, sono autorizzate riprese per mezzo di videocamere, macchine fotografiche o TV.

25. L’inosservanza di una qualsiasi forma del presente regolamento costituisce motivo di esclusione dal concorso.

26. Ai sensi e per gli effetti del Regolamento UE 2016/679 i dati forniti dal partecipante all’iniziativa saranno trattati dagli Organizzatori e da eventuali collaboratori, esclusiva- mente nel rispetto dei principi fissati dalla normativa richiamata.

27. L’iniziativa di cui al presente regolamento rientra nelle ipotesi di esenzione di cui all’art. 6 del D.P.R 430 del 26 ottobre 2001.

28. I partecipanti dovranno garantire il rispetto delle misure di prevenzione igienico com- portamentali e in particolare il distanziamento sociale.

Falerna, lì 05 maggio 2022
Per Vacanze in Calabria Falerna
…………………………………………………………………

Per Briganti del Mancuso
………………………………………………………………….

Per Lo Scarabeo
………………………………………………………………….

Per maggiori info contattare Berardo Cirillo

LA BANDA MUSICALE CITTA DI FALERNA

LA BANDA MUSICALE CITTA’ DI FALERNA .

Fondata nel 1994 idealmente collegata alla BANDA DI FALERNA  DEGLI ANNI 40, svolge da circa 40 anni una intensa attività  musicale e costituisce un sano e forte fattore di coesione sociale per i giovani del paese .

Il repertorio della Banda e’ diviso in marce e brani di concerto; dal 1994 esegue il concerto di Capodanno nella chiesa di Santo Tommaso e nel mese di Luglio si esibisce in piazza Roma assieme ad altre bande del comprensorio

Terme Caronte

Terme Caronte

Le Terme Caronte sono delle sorgenti di acque minerali sulfuree e di fanghi che si trovano a Lamezia Terme in provincia di Catanzaro nella frazione Caronte del quartiere Sambiase.

Già note dall’antichità, secondo alcuni archeologi sono da identificarsi con le aquae angae degli itinerari romani del II secolo d.C. Questa tesi consente di affermare che tali acque sulfuree sono state oggetto di studio fin dall’antichità e sono note da tempo per i loro effetti salutari come dimostra il ritrovamento di alcune monete coniate nella città di Terina (antico insediamento presso l’odierna Nocera Terinese), risalenti al III secolo a.C., raffiguranti una sirena intenta ad attingere acqua da una fonte. L’interesse per queste terme si evidenziò maggiormente tra il XVII e il XVIII secolo quando se ne fa menzione in alcuni documenti e in alcuni studi promossi dai governatori locali del Regno delle Due Sicilie. Nei primi anni del settecento il terreno comprendente le Terme di Caronte venne concesso per enfiteusi alla famiglia Cataldi di Sambiase che ne iniziò lo sfruttamento a livello industriale. Attualmente quest’area termale dispone di un moderno ed attrezzato stabilimento che consente di effettuare bagni, fanghi, inalazioni e cure estetiche grazie agli effetti benefici e terapeutici delle sue acque termominerali (sulfuree-solfate-alcaline-terrose-iodiche-arsenicali) ricche di zolfo, calcio e potassio che sgorgano dalla sorgente Caronte ad una temperatura di circa 39 °C.

Mountain Bike

Mountain Bike

Mountain bike
– Ci sono  una serie di percorsi in mountain bike che coinvolgono tutto il territorio di  Falerna.

Tratti marini, tratti di collina, e tratti di montagna fino a oltre 1000 mt. Qualche percorso comprende tutti e 3 i tratti, e consente di godere di tutte le splendide viste qui da noi disponibili. Si parte dalla marina, man mano salendo con opportune pause, fino ad arrivare alla sommità della montagna, da dove sarà possibile godere della vista del golfo di S. Eufemia con tutte le isole Eolie e, talvolta, anche l’Etna.

Trekking

TREKKING

01 PERCORSO AD ANELLO. FALERNA –GUADO DEL FIUME GRIFFO –CAMPITELLO  FALERNA

Il percorso parte da via Arenella  di Falerna centro ,come prima tappa si presenta il Guado del fiume Griffo  “ zona picnic attrezzata  KM 01

Da qui si sale percorrendo una strada sterrata fino al bivio che indica le due direzioni  di GUADO DEL CINGHIALE  E PIANO Campitello e piano colorannna

Si prosegue verso guado del cinghiale per arrivare in localita’ PASSSODEI GIRONI E SI PROSEGUE SULLA DX PER ARRIVARE A PASSO CAMPITELLLO   FOTO

Da Passo Campitello si prende la strada sulla sinistra si ripassa dal guado del fiume Griffo e dalla via Arenella di Falerna .   km         tempo di percorrenza   difficoltà   ecc

02 PERCORSO AD ANELLO. DA LOCALITA’ PASSO DEI GIRONI SI GIRA A SINISTRA PER LOCALITA’ PAGLIARA PIANO DI ISTIA  MONUMENTO AI CADUTI  DI FALERNA .

Kitesurf

Kitesurf Golfo Sant’Eufemia

 

In molti tratti della costa, una particolare condizione di vento chiamato tecnicamente “termico”, adatto, per diverse ore della giornata, alla pratica del windsurf e del kitesurf. Specialità, quest’ultima, molto spettacolare da vedere per la bellezza dei colori degli aquiloni usati per trainare gli sportivi in giro per il mare sulle loro tavole.

Nel tempo queste spiagge sono diventate riferimento per gli specialisti di questi sport per quasi tutto l’arco dell’anno.

In particolare, le località nei pressi del ristorante La Lampara, ma soprattutto di Pesce ed Anguille, che probabilmente prende il nome dal fatto che ha rappresentato nel tempo un riferimento geografico per l’acquisto appunto di pesce di vario genere, ma anche di anguille, sono oggi i punti di maggior afflusso per questo tipo di turismo..

Montagna

Il Monte Mancuso è un monte della Calabria appartenente al massiccio montuoso del Reventino.

Il Monte Mancuso è un rilievo della Calabria centrale, situato tra la valle del Savuto, e la piana di Sant’Eufemia, la sua massima elevazione è di 1.327 m s.l.m. Il confine naturale con il monte Reventino è il piano di San Mazzeo. Le vette principali del Monte Mancuso sono dieci, monte Mancuso propriamente detto (1327slm) , dove si trova la base telecomunicazioni militari NATO, ormai dismessa, monte Castelluzzo (1299slm) , dove si trovano le antenne radio e televisive, il secondo monte Mancuso (1290slm) , dove si trova il ripetitore Telecom, monte Nocelletto (1162slm), monte del Greco (1217 slm), monte Mitoio (966slm) , colle Dogarelli (1180 slm), piano del Corvo (1117slm) , proprio sopra l’area attrezzata di piano Bombarda ed infine Campomaggio (902slm) . Il bosco è composto prevalentemente da faggiontani napoletani, castagni e abeti bianchi. L’unica strada asfaltata che fa guadagnare la cima si imbocca nel comune di Gizzeria, dopo essere passati per il centro abitato di Gizzeria proseguire in direzione Falerna, oltrepassare la frazione denominata “Destra”, prendere la prima a destra seguendo le indicazioni. Si può salire anche dagli altri comuni anche se per arrivare in cima bisognerà imboccare alcune strade bianche o sterrate. Su monte Mancuso esiste una fitta rete di strade e sentieri sterrati che permettono di svolgere attività sportive quali escursioni in MTB con percorsi XC-AM-Enduro, ma anche trekking pedestre o uscite a cavallo. Numerosi sono i borghi montani su tutti i versanti, i principali sono: Acquafredda, Prisa, Vallericciardo, Telara, San Mazzeo Vallone Cupo e Pietrebianche. Numerosissimi sono i punti d’acqua. Un vero paradiso per fotografi, biker ed escursionisti a 20 km dalla costa dei Feaci paradiso di migliaia di appassioniti di Kite Surf.